CATANZARO. TRUFFA ALLO STATO DA 130 MILA EURO: ARRESTATO PRESIDENTE DI ASSOCIAZIONE

A Catanzaro i carabinieri hanno arrestato e posto ai domiciliari il presidente di un’associazione del Terzo settore per i reati di false dichiarazioni all’autorità giudiziaria, procurata inosservanza di pena e truffa aggravata ai danni dello Stato.

L’associazione formalmente si occupava del recupero e reinserimento di soggetti di etnia rom della città di Catanzaro nel tessuto sociale, impiegandoli in attività lavorative alternative alla detenzione.

Dalle indagini, che si sono concentrare nel periodo compreso tra il 2016 e il 2022, è emerso che in realtà veniva favorita l’inosservanza della pena a decine di soggetti attraverso attestazioni risultate fittizie.

All’associazione erano affidati soggetti cui far effettuare lavori di pubblica utilità che invece venivano invece lasciati liberi e senza controllo.

Inoltre è stato accertato che l’associazione aveva partecipato, vinto e fittiziamente rendicontato un bando emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’inclusione scolastica dei cittadini Rom, ottenendo illecitamente una somma pari a 130.000 euro.

Rispondi