Francesca Amoroso

La Seconda Sezione del Tribunale Ordinario di Catanzaro ha disposto l’annullamento delle misure interdittive disposte lo scorso 7 dicembre a carico dell’assessore comunale di Diamante Francesca Amoroso, in riferimento all’inchiesta giudiziaria ‘Re Nudo’ riguardante alcuni servizi di Sanità Pubblica erogati sull’Alto Tirreno Cosentino.

L’assessore al Turismo del comune di Diamante Francesca Amoroso, coinvolta nell’inchiesta “Re Nudo” della Procura di Paola ha comunicato, con decorrenza immediata di sospendersi dall’esercizio delle sue funzioni di assessore. E’ quanto si legge in una nota dell’amministrazione comunale.