ospedale

INCIDENTE AL PORTO DI GIOIA TAURO: FERITO OPERAIO

Incidente sul lavoro nella notte al porto di Gioia Tauro. Un operatore portuale, dipendente di una società esterna alla Mct sarebbe caduto da un’altezza di 3 metri procurandosi l’incrinazione di due costole. L’uomo è stato subito soccorso e ricoverato nell’ospedale di Polistena. Non è in pericolo di vita. La società per la quale lavora il …

INCIDENTE AL PORTO DI GIOIA TAURO: FERITO OPERAIO Leggi tutto »

COSENZA. ALL’ANNUNZIATA ASPORTATO TUMORE DI 7,5 CHILI

I chirurghi dell’Ospedale Annunziata di Cosenza hanno praticato un intervento di chirurgia oncologica avanzata asportando un tumore che occupava gran parte dell’addome di una paziente. L’intervento è il frutto della collaborazione multidisciplinare di diversi professionisti, medici e chirurghi che lavorano nell’Azienda. A renderlo noto il marito di una paziente di 58 anni della provincia di …

COSENZA. ALL’ANNUNZIATA ASPORTATO TUMORE DI 7,5 CHILI Leggi tutto »

BRUNORI SAS A COSENZA PER CONSEGNARE PROVENTI DI ‘BABY CIP’ AL REPARTO NEONATOLOGIA

Il cantautore calabrese Brunori SAS ha deciso di devolvere al reparto di Neonatologia dell’ospedale Annunziata di Cosenza i proventi della vendita del suo ultimo disco “Baby Cip”, rivisitazione in chiave ninna nanna dell’album “Cip”. Dario Brunori aveva annunciato la decisione nello scorso mese di dicembre sui social, dopo la nascita della figlia Fiammetta. La consegna …

BRUNORI SAS A COSENZA PER CONSEGNARE PROVENTI DI ‘BABY CIP’ AL REPARTO NEONATOLOGIA Leggi tutto »

Verzino. Lite per vecchi rancori: suocero uccide genero 43enne, grave nipote 18enne

Un boscaiolo di 43 anni, Luigi Greco è stato ucciso questa mattina, poco dopo le 11.30 nella sua abitazione di Verzino, nel crotonese. A sparare, con un fucile, sarebbe stato il suocero che ha anche ferito in modo grave il figlio diciottenne della vittima. L’uomo si trova in stato di fermo. Il giovane è stato …

Verzino. Lite per vecchi rancori: suocero uccide genero 43enne, grave nipote 18enne Leggi tutto »

Bimba morta per covid: interviene primario di pediatria del Pugliese-Ciaccio di Catanzaro

Il primario del reparto di pediatria dell’ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro Giuseppe Raiola è intervenuto sulle polemiche scatenate dalla morte di Ginevra la bambina di 2 anni di Mesoraca positiva al covid morta nell’ospedale Bambino Gesù di Roma dove era stata trasferita sabato sera con un volo d’urgenza dell’aeronautica militare.