Festeggiamenti in onore di San Francesco: presidente a Paola accende lampada votiva

Il presidente della regione Nino Spirlì ha trascorso buona parte della sua giornata a Paola. Ha reso omaggio al patrono della Calabria, San Francesco, accendendo la lampada votiva nella giornata conclusiva dei festeggiamenti a lui dedicati.

Il presidente è stato accolto dal rettore del Santuario, padre Francesco Trebisonda, e dal sindaco di Paola, Roberto Perrotta. Presenti gli assessori regionali Fausto Orsomarso e Sandra Savaglio. La celebrazione eucaristica è stata presieduta dall’arcivescovo di Cosenza-Bisignano, mons. Francesco Nolè.

«A San Francesco chiedo di illuminare le istituzioni e i loro rappresentanti e di darci la speranza di vincere, tutti insieme e non singolarmente, questa battaglia contro il virus».

«Davanti al Santo – ha sottolineato Spirlì – porto nel cuore un’assenza grande. Oggi pongo ai suoi piedi la storia di un’amicizia, un amore fraterno durato più di 20 anni. Jole e io abbiamo condiviso sogni, visioni e progetti. Lei ha sfondato da dentro le porte del palazzo e ha strappato le pagine più in ombra, nel segno di parole libere, legali e reali».

«Supereremo questo momento drammatico perché abbiamo fede. Ringrazio i frati, i padri che già da tempo mi accolgono da pellegrino, da amico e da fratello. Questo – ha concluso il presidente – è un luogo che appartiene a tutti i calabresi e io lo sento veramente nell’anima, così come il grande Santo che è diventato il più conosciuto in tutto il mondo. Significa che c’è Calabria, la Calabria buona, in tutto il mondo. Ricordiamocelo anche nei momenti della maggiore solitudine».

Il presidente ha fatto anche visita al centro vaccinale di Paola.

«Oggi – ha detto – nella giornata dedicata a San Francesco dovremmo riuscire a esaurire tutte le dosi disponibili e, da domani, con un sistema così collaudato, si proseguirà con lo stesso regime per coprire la popolazione di Paola e dell’intera area».

«Sono molto contento – ha concluso Spirlì – di come sta andando questa campagna vaccinale. I “vax days” stanno dando grandissimi risultati. Il numero delle dosi somministrate previste viene superato nell’ordine delle 2-300 unità al giorno. A prescindere dai posti in classifica, la campagna vaccinale, nella nostra regione, sta dunque andando avanti. La Calabria si rialza, con grande forza e agilità».

Rispondi