Rinascita – Scott. Pittelli inizia sciopero della fame

L’avvocato ed ex parlamentare di Forza Italia Giancarlo Pittelli, finito in carcere nell’ambito dell’inchiesta “Rinascita-Scott” della Dda di Catanzaro ha iniziato lo sciopero della fame ad oltranza per manifestare la propria presunta innocenza.

Lo ha annunciato con un telegramma al direttore de “Il Riformista” Piero Sansonetti.

«Caro Piero, – ha scritto Pittelli – porterò lo sciopero della fame fino alle estreme conseguenze contro una ingiustizia mostruosa».

L’ex senatore è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Circa un mese fa il Tribunale di Vibo Valentia ha deciso di aggravare la misura cautelare nei suoi confronti, dai domiciliari al carcere dopo aver scoperto una lettera inviata dall’imputato al Ministro per il Sud Mara Carfagna.

Rispondi